Archivi categoria: Pubblicazioni

Giallorossi n. 121 – Marzo 1983

Sul Giallorossi n. 121 – Marzo 1983 disponibile alla lettura oggi, la copertina panoramica della splendida coreografia usata dai tifosi per l’incontro Roma-Juventus 1-2 del 6 marzo 1983.
In questo numero e nel prossimo le foto dei giocatori compariranno con un rettangolo nero a censurare lo sponsor sulle magliette.
La situazione è (ermeticamente e con un florilegio di doppi sensi) spiegata dal direttore Gabriele Tramontano nel consueto articolo di fondo sulla rubrica “Punto Zero” a pag. 3 intitolato: “Niente pasta, mangiamo riso”, ovviamente riferito alla “Barilla”, il succitato sponsor censurato… e non solo.
A pag. 31 è presente la pubblicità del nuovo poster di Giallorossi acquistabile in edicola. Ne parliamo più specificatamente nella sezione preposta.

Poster di Paulo Roberto Falcão… fortunatamente non censurato.

IN COPERTINA: Quale aggettivo usare per descrivere lo spettacolo offerto dai tifosi della Roma lo scorso 6 marzo? È difficile trovarne uno che renda perfettamente l’idea. “Giallorossi” anche in questa occasione è stato in prima fila, collaborando fattivamente con il Centro Coordinamento Roma Clubs per la perfetta riuscita della coreografia, ed adesso rende omaggio a tutti regalando una doppia copertina da conservare.

Giallorossi n. 120 – Febbraio 1983

Maurizio Iorio, autore del gol-vittoria in Roma-Sampdoria 1-0 del 30 gennaio 1983, osservato da Liam Brady, sulla copertina di Giallorossi n. 120 – Febbraio 1983

Poster di Aldo Maldera in Roma-Cesena 1-0 del 17 ottobre 1982, sullo sfondo Roberto Filippi e l’arbitro Rosario Lo Bello.

IN COPERTINA: Dopo un avvio incerto, Maurizio Iorio a suon di gol (decisivi) ha conquistato la tifoseria giallorossa. Un acquisto davvero azzeccato.

Giallorossi n. 119 – Gennaio 1983

Come annunciato sulla copertina di Giallorossi n. 119 – Gennaio 1983 [Copertina]Giallorossi n. 119 – Gennaio 1983, la Roma è Campione… d’inverno.
Tallonata, tra l’altro, da un ottimo Verona neo-promosso in serie A e che di lì a un paio d’anni vincerà il suo primo e unico Scudetto.

Poster di Bruno Conti contrastato da Daniele Arrigoni durante Roma-Cesena 1-0 del 17 ottobre 1982.
Alcune delle foto usate per i poster verranno riusate in altri contesti che, per quanto ci è possibile, segnaleremo.

IN COPERTINA: Cominciamo l’anno nuovo con un’immagine che i tifosi meritavano da tempo: una splendida panoramica della Curva Sud, sede del tifo verace.

Giallorossi n. 118 – Dicembre 1982

È una Roma bella, che vince e convince e in copertina di Giallorossi n. 118 – Dicembre 1982 c’è uno dei maggiori artefici dei successi della squadra.

Tornano i poster fotografici, quello di oggi è dedicato a Carlo Ancelotti.

Addendum: nessun articolo per la prossima domenica e (forse) nemmeno per quella seguente, abbiamo talmente tanto materiale in preparazione che è proprio il caso di affermare che non sappiamo a chi dare i resti.
Ci rileggiamo martedì.

IN COPERTINA: Chi altri se non Paulo Roberto Falcao, eroe di Coppa e campionato? Il brasiliano, dopo un avvio di stagione in sordina, è tornato negli ultimi tempi sui ritmi del “Mundial” e la Roma ha collezionato una serie di prestazioni davvero maiuscole. Con un Falcao così anche i tifosi più scettici sognano.

Giallorossi n. 4 – 1° novembre 1971

Stamattina nella calza della Befana troviamo Giallorossi n. 4 – 1° novembre 1971.
Sarà l’ultima delle pubblicazioni per il 1971 sul nostro sito.
Purtroppo, manca il n. 7 del quale sappiamo con certezza che il poster al suo interno è quello di Zigoni. Lo stiamo cercando.

Tornando alla pubblicazione in linea oggi, se è stato rispettato il binomio copertina-poster, quest’ultimo, dovrebbe essere quello di Aldo Bet, non l’abbiamo trovato e nemmeno l’abbiamo mai visto in giro. Prima o poi spunterà fuori.

Grazie a Gabriele Pescatore per averci fornito anche questo numero.

IN COPERTINA: Aldo Bet lo stopper giallorosso, giocherà all’Olimpico in maglia azzurra contro l’Austria: sarà la sua definitiva consacrazione Internazionale.

Giallorossi n. 3 – 15 ottobre 1971

Per festeggiare il primo giorno del 2021 e anche il primo anniversario del sito, rendiamo disponibile in linea Giallorossi n. 3 – 15 ottobre 1971, anche questo proveniente dall’archivio di Gabriele Pescatore.

Proponiamo anche il poster, ancora spillato nella pubblicazione, del protagonista della copertina: Amarildo.

Buon anno nuovo a tutti, sperando sia migliore di quello passato.

IN COPERTINA: Il «garoto» Amarildo l’uomo che fa soffrire ma che sa anche far gioire i tifosi giallorossi. Angelo e demone utile ed indispensabile per salire in alto.

Giallorossi n. 117 – Novembre 1982

La copertina di Giallorossi n. 117 – Novembre 1982 è dedicata al ritorno in campo di Carlo Ancelotti dopo quasi un anno dall’infortunio del 25 ottobre 1981.

Non abbiamo il poster incluso in questo numero, ma a pag. 40 c’è un’auto-promozione a riguardo di queste illustrazioni e del successo che hanno ricevuto (così enorme, che già dal seguente numero torneranno le foto dei giocatori in azione!)
Ad accompagnare il trafiletto c’è l’immagine in bianco e nero dell’illustrazione di Pietro Vierchowod (sempre ad opera del Maestro Tarantelli), che, come strillato in copertina, è il poster abbinato a questo numero. Lo mettiamo al posto dell’originale, per sostituire la sagoma e sperando che prima o poi lo rimedieremo.

IN COPERTINA: Non ci credeva più nessuno. Un grave incidente, il lento cammino verso la speranza, gli allenamenti differenziati. Una storia umana, di quelle che ne succedono nel mondo del calcio. Carlo Ancelotti ha battuto tutti: col Cesena ha fatto il suo ritorno all’Olimpico. Un ritorno salutato calorosamente dai tifosi romanisti. Forza Carlo!

Giallorossi n. 1 – 15 settembre 1971

Come promesso nell’articolo di ieri, ecco il primo dei regali natalizi di quest’anno: Giallorossi n. 1 – 15 settembre 1971, gentilmente fornito da Gabriele Pescatore del sito Il museo della Roma che non smetteremo mai di ringraziare per la fiducia accordataci nell’affidarci questo prezioso “cimelio” (e altri che scopriremo in seguito).
Fino a qualche settimana fa credevamo che il poster allegato alla rivista fosse quello di Helenio Herrera per il “gioco” copertina = poster che ha contraddistinto la pubblicazione nei primi due anni vita (e non sempre rispettato), invece l’inserto è quello dell’A.S. Roma 1971/72 nella rosa completa, fornita da Pino Belviso.
Buona lettura e buon Natale.

Giallorossi n. 116 – Ottobre 1982

In copertina del Giallorossi n. 116 – Ottobre 1982, Roberto Pruzzo nell’illustrazione di Ezio Tarantelli (omonimo dell’economista ucciso dalle Brigate Rosse nel 1985) che è stato un pittore, illustratore e cartellonista per tantissimi film italiani e internazionali, spaziando tra i vari generi, compresi gli “Spaghetti Western” e la cosiddetta “Commedia all’italiana”; fondatore, insieme al collega Enzo Sciotti, dello Studio E2 (ovvero, le due E dei nomi dei titolari).

Gli allegati sono due: il centro-pagina del Calendario della Serie A 1982/83 e il poster con una seconda illustrazione di Tarantelli che raffigura Claudio Valigi entrambi visionabili nella sezione Poster.
Sempre riguardo ai poster, a pag. 2 è pubblicizzato il “grande poster della Roma ’82-’83” venduto in edicola a Lit. 2.500 (€ 4,42 circa) che non abbiamo, ma che è visibile in bianco e nero nella neonata sezione In edicola e dovunque in giro per la rete. Esiste persino uno scatto alternativo, preso dalla stessa sessione fotografica, sulla pagina Wikipedia della squadra per il Campionato 1982-83.

Nella controcopertina è pubblicizzato il quinto dei quattro + uno libri pubblicati dall’Editrice Pietro Fiorani: “Spagna ’82: Italia Campione del Mondo – I protagonisti” che non è – per ovvi motivi – argomento del nostro sito.

IN COPERTINA: Il suo grande sogno era quello di diventare un cannoniere internazionale. Roberto Pruzzo, re di Crocefieschi, ha spopolato in coppa rincorrendo sogni europei. E, contro l’Ipswich, ha cominciato la grande rincorsa. Bravo Roberto, ma non dimenticare il vecchio, tormentato, blasonato amato… Campionato.