Giallorossi n. 22 – 15 marzo 1973

Cominciamo bene la settimana inserendo il primo dei tre numeri che mancavano nel 1973: Giallorossi n. 22 – 15 marzo 1973 ci è stato gentilmente fornito dall’amico Aldo Biancone, che ha messo a disposizione la sua quasi completa collezione di Giallorossi e i suoi poster, compresi gli introvabili manifesti giganti.
Purtroppo, mancano sia l’inserto Il cammino della Roma, che il poster (non sappiamo nemmeno quale sia, non essendoci l’annuncio in copertina!)
A proposito di anime belle, citiamo con piacere altri due amici, il primo è Giuseppe Belviso che, al già sostanzioso numero di poster che abbiamo accumulato in questi mesi di lavorazione al sito, ne ha aggiunti un’altra quarantina.
L’altro è Francesco De Santis che con le sue consulenze sulle maglie indossate dai giocatori è stato risolutivo a 360 gradi.
Visitate Questa maglia storica il sito dedicato alla sua collezione di maglie, è talmente bello che vi lascerà a bocca aperta… e questo al di là di ogni tifo.
Ne parleremo ulteriormente alla creazione della pagina dei crediti.

IN COPERTINA: Helenio Herrera, l’uomo che ha raggiunto i massimi traguardi nel corso della sua carriera, si trova per Ia prima volta contestato ed impegolato con la sua squadra nella lotta per la salvezza. Un cumulo di circostanze avverse e l’eterna confusione che ha sempre caratterizzato le gestioni dirigenziali della Roma, da alcuni anni a questa parte, sono, in parte causa di ciò. Se Anzalone, come sembra riuscirà nell’intento di formare una grande società e con essa una grande squadra, allora anche Herrera potrà far rifulgere Ie sue doti, riconosciute in tutto il mondo.