Archivi categoria: Sito

Giallorossi n. 68 – Gennaio 1978

Primo numero dell’anno, Giallorossi n. 68 – Gennaio 1978, che vede in copertina quattro presidenti della A.S. Roma fotografati durante i festeggiamenti per il cinquantesimo anno dalla fondazione della Società.
All’evento è dedicato l’inserto 50° anno dell’A.S. Roma che fa parte della pubblicazione poiché segue la numerazione delle altre pagine della rivista, ma siccome ha delle bellissime foto a colori (rare per l’epoca!) e volevamo lasciarlo così senza convertirlo in scala di grigi o appesantire il PDF della pubblicazione regolare, abbiamo deciso di “staccarlo” e “appenderlo” nella sezione Speciali e, siccome non abbiamo trovato traccia di alcun poster, trovate la copertina dello speciale anche lì, ma giusto per non lasciare lo spazio vuoto in quel mese.
Anche in questo numero è presente l’inserto La voce del Tifoso da pag. 25 a pag. 32.

IN COPERTINA: Augusto D’Arcangeli, Anacleto Gianni, Gaetano Anzalone, Franco Evangelisti: il presidente di oggi con tre presidenti di ieri in una ideale continuità della vita della società. La foto è stata scattata in occasione dei festeggiamenti per il cinquantenario della Roma, svoltisi il 21 dicembre al Palazzetto dello Sport. Particolarmente significativa l’approvazione incondizionata da parte di tutti gli ex presidenti della politica della “linea verde” attuata da Anzalone.

Giallorossi n. 59 – Febbraio 1977

Ennesima (e strameritata) copertina per Agostino Di Bartolomei in questo Giallorossi n. 59 – Febbraio 1977, stavolta lo vuole la Juventus. Mancano le note di copertina, ma è tutto spiegato nell’articolo di fondo che in ogni numero è inserito nella rubrica “Punto Zero”.

A pagina 14 la pubblicità al film Il prestanome e a pagina 15 quella al film Il cadavere del mio nemico.

Se un fuoriclasse in copertina non vi basta, ci aggiungiamo anche il poster di Bruno Conti… ci vogliamo rovinare in questa pubblica piassa!

Crediti

Senza gli amici che leggete di seguito, questo sito non potrebbe essere così come lo vedete adesso:

Aldo Biancone
per aver messo a disposizione l’intera collezione dei “Giallorossi” e un sacco di poster, soprattutto quelli giganti dal 1972 in poi;

Giuseppe Belviso
per aver messo a disposizione l’immensa collezione di poster (andandoli a reperire dovunque e persino staccandoli dalla rilegatura!) e degli introvabili numeri del 1971, ma anche per l’aiuto nel riconoscimento dei calciatori e tecnici nelle foto delle formazioni;

Orco Mannaro
grazie da sempre e per sempre per il sostegno;

Francesco De Santis
per la consulenza sulle magliette della Roma, utile a contestualizzare il periodo in cui è stata scattata una determinata foto.
Visitate il suo bellissimo sito Questa maglia storica;

La Vecchia Guardia
grazie ragazzi per i consigli e le precisazioni su ricordi che con il tempo si offuscano.
Comprate il loro bellissimo libro Quando l’inno si alzerà – La storia della Sud dal 1972 al 1990;

A.S. Roma Talenti
per aver supportato il sito sin dall’inizio.

Grazie, Fabio

P.S.: questa lista è anche una pagina del sito.

Giallorossi n. 50 – 15 marzo 1976

A disposizione per la lettura Giallorossi n. 50 – 15 marzo 1976

Contiene il poster di Valter Casaroli.
A tal proposito, su Wikipedia il nome è riportato con la W, mentre lui stesso firma il poster con la sola V, per ovvi motivi diamo per buona la sua versione, ben saprà come si chiama!

È cambiata la grafica delle pagine dedicate alle pubblicazioni: rinunciando – nostro malgrado – al “look figurine calciatori”, abbiamo guadagnato in ordine, spazio per le note di copertina, sommario, etc.
Ogni titolo sopra la copertina è un link-àncora che permette di saltare direttamente alla pubblicazione desiderata. L’esempio è bell’e pronto nel succitato link al n. 50.

IN COPERTINA: Peccato! Lo 0-0 con cui si è concluso l’ultimo derby è un risultato bugiardo. La Roma poteva aggiudicarsi l’incontro abbastanza facilmente nella prima parte della gara. Ha sprecato un’ottima occasione per vincere. Qualcuno dirà che nel finale è stata la Lazio a graziarla, ma se i giallorossi fossero andati in vantaggio con quel pallonetto di Petrini (salvato sulla linea da Ghedin), se Cordova (splendida la sua prestazione) avesse colpito meglio il cross di Rocca, o se Casaroli fosse riuscito a sfruttare una delle rare occasioni capitategli, ora staremmo qui a commentare una vittoria. Purtroppo nel calcio non esistono controprove e dobbiamo accontentarci di questo 0-0. Sarà per il prossimo derby.

Buon inizio

Pierino PratiTutto è iniziato da questa bellissima foto di Roberto Tedeschi (che vede Pierino Prati furente per l’ennesimo palo colpito in quella stagione) usata per la copertina del numero 61 del 1977; la prima di tante ritrovate in uno scatolone un paio di estati fa.
Sfogliando quella trentina di numeri sono tornati forti, vivi i ricordi di quegli anni: i giocatori (campioni e brocchi), il terzo posto del 1975, i derby, il vecchio Olimpico, le Coppe Italia, il secondo scudetto, la finale persa con il Liverpool, il freddo, la pioggia, il caldo, i panini con la frittata, il caffè “Borghetti”, le gioie e i dolori, erano tutti lì, condensati in quelle pagine consumate dal tempo.
Certa storia, questa nostra storia non poteva andare persa, così abbiamo digitalizzato quel che avevamo a disposizione e lo abbiamo pubblicato su un Social Forum, ma non era la sede adatta, troppo dispersiva e difficile da archiviare, non come su un sito e allora, eccoci qui!
Al momento, nel nostro archivio, sono presenti oltre settanta numeri, la metà (dal 1971 al 1986 sono stati pubblicati circa centocinquanta numeri). Purtroppo ci mancano quelli del 1971 e del 1972, tranne uno che verrà pubblicato Venerdì prossimo. A tal proposito ringraziamo Massimo B. del vecchio gruppo “Commando Lupi”, per la consulenza e il reperimento di molte copie.
Siete pronti? Allora, prendete la sciarpetta e seguiteci in questo viaggio lungo quindici anni, dove la Rometta da metà classifica (a volte anche, pericolosamente, più giù) diverrà e resterà una delle squadre più prestigiose del Campionato di Calcio di Serie A.
Buon inizio a tutti noi.