Archivi categoria: Sito

Giallorossi n. 50 – 15 marzo 1976

A disposizione per la lettura Giallorossi n. 50 – 15 marzo 1976

Contiene il poster di Valter Casaroli.
A tal proposito, su Wikipedia il nome è riportato con la W, mentre lui stesso firma il poster con la sola V, per ovvi motivi diamo per buona la sua versione, ben saprà come si chiama!

È cambiata la grafica delle pagine dedicate alle pubblicazioni: rinunciando – nostro malgrado – al “look figurine calciatori”, abbiamo guadagnato in ordine, spazio per le note di copertina, sommario, etc.
Ogni titolo sopra la copertina è un link-àncora che permette di saltare direttamente alla pubblicazione desiderata. L’esempio è bell’e pronto nel succitato link al n. 50.

IN COPERTINA: Peccato! Lo 0-0 con cui si è concluso l’ultimo derby è un risultato bugiardo. La Roma poteva aggiudicarsi l’incontro abbastanza facilmente nella prima parte della gara. Ha sprecato un’ottima occasione per vincere. Qualcuno dirà che nel finale è stata la Lazio a graziarla, ma se i giallorossi fossero andati in vantaggio con quel pallonetto di Petrini (salvato sulla linea da Ghedin), se Cordova (splendida la sua prestazione) avesse colpito meglio il cross di Rocca, o se Casaroli fosse riuscito a sfruttare una delle rare occasioni capitategli, ora staremmo qui a commentare una vittoria. Purtroppo nel calcio non esistono controprove e dobbiamo accontentarci di questo 0-0. Sarà per il prossimo derby.

Giallorossi n. 9 – 1° giugno 1972

In linea Giallorossi n. 9 – 1° giugno 1972. In questo numero alcune novità (per il sito), due poster di Liborio Liguori e Sergio Petrelli e il bollettino postale per abbonarsi alla rivista, come suggerisce la pubblicità a pagina 31.
Il bollettino lo mettiamo nella sezione Miscellanea che nasce proprio oggi e che conterrà tutto quello che non sappiamo dove piazzare altrimenti (il titolo stesso è provvisorio!); i poster, invece, li mettiamo in un’altra nuova pagina intitolata (ma dimmi tu!) Poster, sotto-sezione di Allegati e inserti.
Torneremo sull’argomento nel prossimo articolo, ci limitiamo a segnalare che (per quanto ne sappiamo) i primi poster erano a centro pagina (388 x 270 mm, circa), a volte più di uno (come in questo caso), spillati e riportavano le stesse foto usate per le copertine precedenti, salvo rare eccezioni (es. Helenio Herrera).
Poster di Giuliano TaccolaUn’altra eccezione a noi nota è nel manifesto dedicato a Giuliano Taccola inserito nel numero 4 – 15 marzo 1972 e che si vede in alcune foto scattate nei Roma Club (cfr. nella foto a lato, alle spalle di HH). Le misure sono – ad occhio! – maggiori di quelli pubblicati in precedenza.

IN COPERTINA: Giacomo La Rosa ha terminato degnamente la sua stagione in giallorosso. Ora andrà al Varese in cambio di Morini: gli auguriamo le migliori fortune, perché le merita, e di vederlo di nuovo, prestissimo, nelle file della Roma perché tra i tifosi giallorossi conta ormai numerosi estimatori.

Buon inizio

Pierino PratiTutto è iniziato da questa bellissima foto di Roberto Tedeschi (che vede Pierino Prati furente per l’ennesimo palo colpito in quella stagione) usata per la copertina del numero 61 del 1977; la prima di tante ritrovate in uno scatolone un paio di estati fa.
Sfogliando quella trentina di numeri sono tornati forti, vivi i ricordi di quegli anni: i giocatori (campioni e brocchi), il terzo posto del 1975, i derby, il vecchio Olimpico, le Coppe Italia, il secondo scudetto, la finale persa con il Liverpool, il freddo, la pioggia, il caldo, i panini con la frittata, il caffè “Borghetti”, le gioie e i dolori, erano tutti lì, condensati in quelle pagine consumate dal tempo.
Certa storia, questa nostra storia non poteva andare persa, così abbiamo digitalizzato quel che avevamo a disposizione e lo abbiamo pubblicato su un Social Forum, ma non era la sede adatta, troppo dispersiva e difficile da archiviare, non come su un sito e allora, eccoci qui!
Al momento, nel nostro archivio, sono presenti oltre settanta numeri, la metà (dal 1971 al 1986 sono stati pubblicati circa centocinquanta numeri). Purtroppo ci mancano quelli del 1971 e del 1972, tranne uno che verrà pubblicato Venerdì prossimo. A tal proposito ringraziamo Massimo B. del vecchio gruppo “Commando Lupi”, per la consulenza e il reperimento di molte copie.
Siete pronti? Allora, prendete la sciarpetta e seguiteci in questo viaggio lungo quindici anni, dove la Rometta da metà classifica (a volte anche, pericolosamente, più giù) diverrà e resterà una delle squadre più prestigiose del Campionato di Calcio di Serie A.
Buon inizio a tutti noi.